Chiesa di Santa Maria al Paradiso

Chiesa di Santa Maria al Paradiso, Milão

Chiesa di Santa Maria al Paradiso - Milão

Chiesa di Santa Maria al Paradiso - Milão
3.5
Pontos de interesse e marcos de referência
Ler mais
A receita afeta as experiências destacadas nesta página, saiba mais.

As melhores formas de explorar as atrações nas proximidades

A área
Endereço
Bairro: Ticinese
Como chegar lá
  • Crocetta • Caminhada de 3 min
  • Porta Romana • Caminhada de 9 min
Os melhores perto
Classificamos estes restaurantes e atrações ao analisar as avaliações dos nossos membros face à proximidade com esta localização.
Restaurantes
7 186 a 5 km de distância
Atrações
1 637 a 10 km de distância

As avaliações são verificadas por nós
A abordagem do Tripadvisor às avaliações
Antes da publicação, todas as avaliações do Tripadvisor passam por um sistema de controlo automático, que recolhe informações ao responder às seguintes perguntas: como, o quê, onde e quando. Se o sistema detetar algo que possa contradizer as nossas diretrizes da comunidade, a avaliação não é publicada.
Quando o sistema deteta um problema, uma determinada avaliação pode ser automaticamente rejeitada, enviada para o colaborador para validação ou revista manualmente pela nossa equipa de especialistas de conteúdo, que trabalham 24 horas por dia, 7 dias por semana para manter a qualidade das avaliações no nosso site.
A nossa equipa verifica todas as avaliações publicadas no site que sejam objeto de contestação pela nossa comunidade por não cumprirem as nossas diretrizes da comunidade.
Saiba mais acerca da nossa moderação de avaliações.
3.5
36 avaliações
Excelente
2
Muito bom
20
Razoável
13
Fraco
1
Péssimo
0

Stefano91
Milão, Itália78 499 contributos
Giusto un mese prima del 13 marzo sono tornato a visitare questa chiesa di fine Cinquecento.
E' stata l'occasione per rivedere la pietra di San Barnaba Apostolo.
Secondo la leggenda il Santo giunse a Mediolanum il 13 marzo del 51 d.C. per portarvi la Buona Novella.
Fuori dalle mura cittadine vide dei pagani che compivano dei rituali su una pietra circolare appoggiata sul terreno. Il Santo afferrò la croce che portava e, senza sforzo, la conficcò al centro della pietra, incidendovi col dito tredici raggi per ricordare la data. Contemporaneamente le statue degli dei pagani crollavano al suolo.
Naturalmente la pietra è di origine celtica e i tredici raggi sono da mettere in relazione all'anno lunare.
La pietra era collocata in una chiesa (San Dionigi) andata distrutta e fu poi trasportata qui.
Ogni anno, pandemia permettendo, la domenica più vicina al 13 marzo si celebra, nelle vie vicine, la festa del Tredesin de Marz, una festa di piante e fiori che è per i milanesi il vero inizio della Primavera.
Comunque la chiesa è degna di essere visitata.
Escrita a 15 de fevereiro de 2022
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

fi_decorso
Milão, Itália53 088 contributos
Dopo esserci passato varie volte nei mesi scorsi stamattina sono tornato nuovamente a vedere questa antica chiesa costruita negli ultimi anni del Cinquecento, che presenta una bella facciata coerente, sebbene di tre secoli dopo.
Come sempre ho dato un'occhiata alle tele dipinte (poco visibili a causa della penombra), agli affreschi, al cinquecentesco coro ligneo e, naturalmente, alla leggendaria Pietra di San Barnaba, da cui trae origine la tradizione del Tredesìn de Marz. Degno di nota in questo periodo il Presepe allestito con statue artistiche di grande formato.
Chiesa senz'altro degna d'attenzione se ci si trova in zona. Ulteriori note descrittive e altre foto nelle mie recensioni precedenti.
(*visitato 30 dicembre 2021*)
Escrita a 30 de dezembro de 2021
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

fi_decorso
Milão, Itália53 088 contributos
Nei giorni scorsi, trovandomi in zona, sono entrato per una rapida visita prenatalizia al presepe, che qui - come da tradizione - rimane privo del Bambinello fino alla notte di Natale, e naturalmente per rivedere i bei dipinti.
Degli aspetti storico-artistici ho già scritto in precedenza. Ricorderò soltanto che l'originaria chiesa di Santa Maria al Paradiso sorgeva in un altro luogo, seppure nelle vicinanze. Fu infatti costruita nel 1482 all'altezza dell'odierno incrocio tra Corso di Porta Vigentina e Viale Beatrice d'Este, e successivamente fatta demolire dal Vicerè Antonio De Leyva per poter innalzare i Bastioni Spagnoli, nei quali si apriva la Pusterla, o Portello, del Vigentino.
Chiesa intrisa di storia e di leggende che merita una visita.
(*visitato 21 dicembre 2020*)
Escrita a 23 de dezembro de 2020
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

fi_decorso
Milão, Itália53 088 contributos
Negli ultimi mesi siamo passati varie volte di qui, spesso entrando in questa chiesa che peraltro è rimasta aperta anche nel periodo di Ferragosto.
In questi giorni è quasi sempre deserta e nel silenzio assoluto. Diventa così ancora più piacevole soffermarsi ad ammirare le diverse opere d'arte e la famosa pietra circolare legata alle vicende di San Barnaba e alla tradizionale festa del Tredesin de Marz (che purtroppo quest'anno non si è tenuta a causa del coronavirus).
Sosta consigliata se ci si trova nei paraggi.
Escrita a 22 de agosto de 2020
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

Alessandra D
Milão, Itália9 contributos
La volta è affrescata da Andrea Porta con l'Assunzione della Vergine, la Natività di Gesù è di Camillo Procaccini, l'Educazione della Vergine non è assolutamente di Giulio Cesare Procaccini e temo sia lontana anche da Francesco Fabbrica. L'Annunciazione della Vergine invece sembra corrispondere allo stile di Giulio Cesare Procaccini mentre il San Bonaventura e il Miracolo degli Angeli che arano al posto di Sant'Isidoro sono di Girolamo Chignoli seguace del Cerano.
Escrita a 16 de março de 2020
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

fi_decorso
Milão, Itália53 088 contributos
Sono passato di qui a fine febbraio e, pregustando l'imminente festa del "Tredesin de marz", ho volentieri passato in rassegna i particolari architettonici, le opere d'arte e naturalmente la misteriosa pietra circolare nella quale secondo la tradizione San Barnaba, venuto per evangelizzare Milano, avrebbe conficcato la croce il 13 marzo dell'anno 51.
Di pregevole fattura, in particolare, gli affreschi e i dipinti sei-settecenteschi, come pure il magnifico coro ligneo del tardo Cinquecento.
Per la cronaca, la festa del "Tredesin de marz", fissata per domenica 15 marzo, purtroppo non si è svolta a causa delle note restrizioni legate al coronavirus.
(*visitato 29 febbraio 2020*)
Escrita a 15 de março de 2020
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

Claudiano S
Milão, Itália150 contributos
Il tredesin de marz
A Milano, il 13 marzo dell’anno 51 d.C. (per altri il 52), ovvero nel giorno dell’inizio della primavera per la tradizione celtica, veniva annunciato il Cristianesimo da San Barnaba. Egli si presentò alla comunità cittadina riunita per i festeggiamenti della primavera presso una radura non specificata, attorno ad una pietra molare circolare, fornita di 13 raggi e un foro centrale. Tale pietra, antichissima, aveva grande valore per la sapienza druidica e si pensa rappresentasse il succedersi delle 13 fasi lunari dell’anno solare.
Per alcuni storici non si trattava soltanto di festeggiamenti legati alle stagioni ma anche della commemorazione (per 3 giorni, dal 13 al 15 marzo) di Marco Giunio Bruto, il capo dei cospiratori che il 15 di marzo di circa 100 anni prima (alle IDI di marzo del 44 a.C.) uccise (“giustiziò”) Giulio Cesare. La memoria celtica di Giulio Cesare e del vendicatore Bruto era legata al ricordo dello sterminio di circa un milione di Galli perpetrato dal condottiero, durante la guerra omonima del 58-51 a.C.
Forse anche per una “riconciliazione” storica, San Barnaba pose una croce nel foro della suddetta pietra.
E a Milano, con la primavera, iniziò la Conversione al Cristianesimo.
La pietra e la croce ebbero molte vicende e spostamenti nel corso dei secoli; il penultimo “trasloco” avvenne nella basilica di San Dionigi (di epoca ambrosiana), da moltissimo tempo non più esistente.
Oggi la pietra celtica è visibile nella chiesa di Santa Maria al Paradiso al Vigentino (subito all’ingresso, inserita nel pavimento della navata centrale, con una epigrafe sottostante).
Strana collocazione! quella di una importantissima reliquia della spiritualità celtica in una chiesa cristiana!
Fra pochi giorni, quindi, per i milanesi inizierà la primavera (con 10 giorni di anticipo sul calendario astronomico): in questi tempi così tribolati sia di buon auspicio!
Escrita a 9 de março de 2020
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

Alessandro F
Milão, Itália25 715 contributos
A sós
Old church dates 1590 the facade in baroque style was constructed in 1897 by the architect Ernesto Pirovano .
The facade is divided horizontally by a large frame and vertically by semi-columns with Ionic and Corinthian capitals, central portal surmounted by an arch while the two side portals are surmounted by two bas-reliefs, in the upper part, three beautiful windows with artistic glass windows complete the statues with two statues on the sides.
Found closed
Escrita a 17 de setembro de 2019
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

Stefano91
Milão, Itália78 499 contributos
Casais
Oggi si festeggia il "Tredesin de Marz", il 13 marzo, che per i milanesi costituisce il vero inizio della primavera.
La leggenda, infatti, tramanda che era il 13 marzo del 51 d.C. quando San Barnaba Apostolo, compagno di viaggio di San Paolo, arrivò a Mediolanum, allora pagana, per diffondere il Vangelo. Dopo aver visto, fuori dalle mura, alcuni pagani che compivano dei riti davanti ad una pietra rotonda appoggiata a terre, sollevò la Croce e la conficcò nella pietra, che si aprì per accoglierla, e col dito incise sulla pietra stessa tredici raggi incavati, per ricordare la data.
Allora le statue degli dei pagani caddero al suolo, i demoni fuggirono dalla città, i fiori sbocciarono e la neve dell'inverno si sciolse.
Naturalmente la storia ci dice che la pietra è di origine celtica e i tredici raggi sono simbolo dei mesi lunari, legati al ciclo mestruale.
Comunque da allora il Tredesin è la festa di inizio primavera e la zona di questa chiesa, dove si trova, dopo lunghe peregrinazioni, la pietra diventa, nella domenica più vicina alla data, un vero mercato all'aperto di fiori e piante.
Una bella tradizione!
Escrita a 13 de março de 2019
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

fi_decorso
Milão, Itália53 088 contributos
Casais
Siamo tornati in questa chiesa, a noi arcinota (lavoravamo lì vicino) e davvero rinata dopo gli accurati restauri, rivedendo la leggendaria pietra di San Barnaba, legata all'evangelizzazione di Milano iniziata il 13 marzo 51 d.C., da cui la tradizione del "Tredesin de marz", rinnovatasi proprio oggi in Via Giulio Roman e dintorni.
Con l'occasione abbiamo ammirato ancora una volta gli affreschi e le belle tele, tra cui l'Adorazione dei pastori di Camillo Procaccini.
Da vedere.
Escrita a 10 de março de 2019
Esta avaliação é a opinião subjetiva de um membro do Tripadvisor e não da Tripadvisor LLC. O Tripadvisor verifica as avaliações.

A mostrar resultados 1 a 10 de 36
A receita afeta as experiências destacadas nesta página, saiba mais.
Falta alguma informação ou encontrou algo errado?
Sugira edições para melhorar o que apresentamos.
Melhorar este anúncio
Perguntas frequentes sobre Chiesa di Santa Maria al Paradiso